News

Contributi a fondo perduto a favore dell’Artigianato Artistico

Si apre venerdì 16 aprile in Toscana il bando regionale che prevede contributi a fondo perduto per le micro, piccole e piccolissime imprese impegnate nelle lavorazioni più disparate ma che con le loro botteghe si rivolgono tutte essenzialmente ai turisti ed hanno visto le loro entrate azzerate a causa della pandemia. Questo bando è il primo dei quattro voluti dalla Regione Toscana per sostenere le imprese che sono state più penalizzate dalla crisi legata al Covid19.  C'è tempo di presentare la domanda fino al 30 aprile. Il contributo sarà pari a 2.500 euro per ciascuna impresa richiedente. Tra i criteri da rispettare, avere sede in Toscana e aver subito una perdita di almeno il 30% dei corrispettivi nel confronto tra 2020 e 2019. Per informazioni e assistenza nella compilazione delle richieste, contattare la sede territoriale Confcommercio più vicina.  Controlla subito se il Codice Ateco della tua attività è fra quelli previsti dal bando.

Leggi tutto

Ambulanti toscani in piazza lunedì 19 aprile

Alle ore 16 si ritroveranno in piazza della Signoria a Firenze per la manifestazione voluta dalle associazioni di categoria Fiva-Confcommercio Toscana e Anva Confesercenti Toscana. L'obiettivo: mettere in sicurezza il futuro delle imprese del commercio su area pubblica, provate da oltre un anno di attività a singhiozzo o, come nel caso dei fieristi, praticamente ferma. "Vogliamo tornare a lavorare con la certezza di non subire più restrizioni e chiusure dettate dal passaggio dei colori, con l’unico impegno di rispettare i protocolli anticontagio". Perché i mercati e le fiere all'aria aperto possono garantire sicurezza. Interverranno all’iniziativa i presidenti regionali Anna Lapini (Confcommercio Toscana) e Nico Gronchi (Confesercenti Toscana), e i presidenti della categoria Giacomo Errico (Fiva-Confcommercio nazionale) e Maurizio Innocenti (Anva Confesercenti nazionale e regionale).

Leggi tutto

Stagione balneare forse al via il 15 maggio

L’ipotesi è stata avanzata dal Ministro del turismo Massimo Garavaglia durante l’incontro con la delegazione del Sindacato Italiano Balneari SIB Confcommercio guidata dal presidente nazionale Tonino Capacchione. Presente anche la presidente di Sib Confcommercio Toscana Stefania Frandi. “Sarebbe davvero una bella notizia per i balneari toscani. L’importante, come abbiamo evidenziato al ministro, è che questa data certa arrivi il prima possibile. Gli stabilimenti devono pianificare il complesso e articolato lavoro di allestimento delle spiagge, poi i turisti italiani ed esteri hanno bisogno di programmare le loro vacanze. Il rischio è che scelgano altre destinazioni pronte ad accoglierli, se le nostre non possono ancora essere presenti sul mercato. Non ce lo possiamo permettere”. Resta il nodo della precarietà dei titoli di concessione. Il 26 aprile previsto un incontro sul tema con l’assessore regionale Marras.

Leggi tutto