Confcommercio Toscana

Assemblea generale Confcommercio 2016

Assemblea generale Confcommercio il 9 giugno a Roma

Tutti all'assemblea generale Confcommercio, il 9 giugno a Roma, alle 10:30 in via della Conciliazione. Save the Date!

Legge regionale per le concessioni sul demanio marittimo per le attività turistico-ricreative. "Una salvaguardia per la categoria"

"Abbiamo una legge regionale che disciplina il rilascio delle concessioni demaniali marittime da parte dei Comuni, che prevede la possibilità per i concessionari balneari di salvaguardare le concessioni esistenti". E' positivo il commento di Graziano Giannessi, presidente regionale dei balneari Confcommercio (SIB) sulla legge licenziata ieri dal Consiglio Regionale della Toscana. "E' chiaro - precisa Giannessi - che il nostro obiettivo è la legge nazionale di riordino del nostro settore. Il primo punto delle richieste sindacali a livello nazionale è la richiesta di attuazione del cosiddetto doppio binario, il quale prevede che per le concessioni esistenti che non si adottino le aste, ma si preveda per loro un lungo periodo di transizione da 30 a 40 anni così come è accaduto in altre nazioni europee. La legge regionale approvata ieri prevede un massimo di venti anni di durata per le concessioni. Nel caso in cui la Corte di Giustizia Europea costringesse il Governo ad andare alle aste, il provvedimento regionale sarebbe di salvaguardia per le imprese balneari avendo inserito il concetto di rimborso del valore aziendale dell'impresa. Dobbiamo anche tener conto che la stessa legge regionale della Toscana è simile alla legge regionale del Veneto, che è in attività da vari anni, e a quella della Campania approvata recentemente. "Adesso, entro 30 giorni, dovranno essere redatte le linee guida della legge - conclude Giannessi - e questo è il momento per lavorare insieme ai criteri di salvaguardia, per creare uno strumento capace di tutelare micro imprese e famiglie".

CONFCOMMERCIO E FACEBOOK FANNO TAPPA A FIRENZE: IMPRENDITORI TOSCANI A LEZIONE DI SOCIAL MEDIA

Oltre trecento gli operatori da tutta la Toscana che mercoledì 20 Aprile si sono dati appuntamento a Firenze presso il Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio per il Roadshow promosso e organizzato da Confcommercio e Facebook. Ad accoglierli lo splendido Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio, che ha reso tangibile il connubio fra il glorioso passato del capoluogo toscano e il suo presente fatto di sfide per l’innovazione e lo sviluppo della rete imprenditoriale. “Boost Your Business”, arrivato oggi alla sua nona tappa, ha visto quindi riuniti PMI e giovani imprenditori con l’obiettivo di imparare a conoscere e gestire le risorse, le strategie e gli strumenti di marketing più efficaci messi a disposizione da Facebook. L’incontro si è aperto con un momento istituzionale, moderato dal direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni e dalla presidente degli “under 40” toscani Simona Petrozzi, al quale hanno partecipato l’assessore alla Presidenza della Regione Toscana Vittorio Bugli, l’assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Firenze Giovanni Bettarini e il presidente nazionale dei Giovani Imprenditori Confcommercio Alessandro Micheli. A chiudere i lavori la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini. La sessione formativa, a cura di Francesca Mambretti del Team Small e Medium Business Facebook EMEA, ha visto anche gli interventi del responsabile del settore politiche per lo sviluppo di Confcommercio Fabio Fulvo e di Francesca Capobianchi, SMB Community Engagement Program Manager di Facebook. “Anche oggi, a Firenze, l’entusiasmo e la partecipazione dei nostri imprenditori a questa nona tappa del Roadshow realizzato in collaborazione con Facebook ci conferma il valore dell’iniziativa intrapresa da Confcommercio per sostenere e supportare le PMI in un percorso di digitalizzazione e crescita. Un percorso che ha coinvolto oltre 8000 imprenditori nelle sue tappe in giro per il paese. Una sfida per il futuro delle nostre imprese”, ha commentato Alessandro Micheli, presidente nazionale del Gruppo Giovani Imprenditori di Confcommercio. “Ogni imprenditore ha nel dna le sfide del cambiamento, qualsiasi sia la sua età, ma per cavalcare in maniera decisa l’innovazione di cui anche i social media fanno parte le nostre imprese hanno bisogno dei giovani - ha detto la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini - È vero: servono investimenti nelle infrastrutture, nella conoscenza, nelle tecnologie e in questo le istituzioni devono aiutarci. Ma senza giovani questi investimenti rischiano di restare una bella auto di lusso senza pilota, sempre in garage”. “La tappa di Boost Your Business nel capoluogo toscano, ha significato per noi un'importante occasione per educare i giovani imprenditori e PMI del territorio ad un uso efficiente e efficace di strumenti e risorse che Facebook mette a disposizione per supportarli nel loro business” - ha commentato Francesca Capobianchi, SMB Community Engagement Program Manager di Facebook. “Le Piccole e Medie Imprese rappresentano una realtà molto significativa nel tessuto economico italiano, e per rimanere competitive in un contesto sempre più dinamico e sfidante, si rende necessario saper cogliere le opportunità di una cultura digitale. Attraverso Boost Your Business ad ogni tappa ci poniamo l’obiettivo di supportarle nel raggiungimento degli obiettivi di crescita e di contatto con i consumatori in modo significativo e puntuale.” L’incontro ha visto anche la partecipazione di Lisa e Sara Gucciarelli, fondatrici di Buru Buru, uno shop online di grande successo, dedicato a chi cerca originalità e unicità nell’arredare la propria casa e in cui è possibile trovare una selezione di giovani designer, marchi indipendenti e i migliori prodotti di brand internazionali. Le due giovani imprenditrici fiorentine hanno illustrato come in Facebook abbiano trovato il canale di comunicazione ideale per esprimere la loro creatività pubblicitaria, generando un potenziamento della popolarità del marchio, un significativo aumento delle registrazioni di utenti al sito web e un conseguente incremento delle vendite online. Per realizzare le campagne promozionali su Facebook, Buru Buru ha applicato un’efficace strategia di remarketing dinamico, riuscendo a trasformare i clienti potenziali in acquirenti effettivi.

Consentiamo agli alberghi di offrire più servizi

Trasformare gli alberghi in "hub" del territorio. È la proposta che lancia Confcommercio Toscana, inserendosi nel dibattito sulla modifica della legge regionale 42/2000, destinata a riordinare il sistema turistico. "Gli alberghi possono diventare poli che fungano da vetrina e da centro di smistamento di tutti i prodotti e servizi a terra che una certa località può offrire. Dobbiamo quindi premiare - spiega la presidente Anna Lapini - le strutture che attuano politiche di comarketing stringendo accordi e convenzioni con altre imprese o professionisti del territorio per offrire ai clienti, insieme al posto letto, servizi aggiuntivi che vanno dal noleggio bici alla visita guidata, dal wine tour al pomeriggio relax in un centro termale". "Non si tratta di trasformare gli alberghi in imprese "mangiatutto" né tantomeno in agenzie di viaggio, ma di incentivare forme di collaborazione che siano premianti per tutti. Il turista in arrivo ha nell'albergo il suo primo punto di riferimento, anche a livello informativo. Quindi, perché non sfruttare questa potenzialità per presentare l'intera gamma di offerte del territorio?. E' il mercato che lo chiede, anche i  grandi player del turismo mondiale vanno nella direzione di abbinare al pernottamento servizi aggiuntivi, vedi Booking", aggiunge. Secondo Confcommercio, "con la riforma della legge regionale, la Toscana ha l'opportunità di imprimere una svolta decisiva ai modelli di business finora sperimentati nel turismo, che ormai hanno mostrato tutti i loro limiti".